Analisi visiva del mondo moderno

Attraverso i mari e gli oceani: Stati Uniti, Cina e non solo hanno le flotte più grandi del mondo

Il dominio del mare ha sempre permesso alle nazioni potenti di dettare le condizioni. Le nazioni si sono aperte e hanno conquistato nuovi territori, portando con sé le proprie regole e le proprie convinzioni. Nel XXI secolo le cose sono un po' cambiate, ma una grande marina militare rimane un enorme vantaggio.

Scoprite quali sono le potenze con la marina più grande del mondo, quante navi hanno e la storia della costruzione navale.

Самые большие флоты в мире на 2024 год

Le statistiche sul numero di navi cambiano ogni anno: alcuni Paesi, non disponendo di fondi per l'ammodernamento, riducono la flotta, mentre altri costruiscono nuove navi. A cavallo tra il XX e il XXI secolo, l'Unione Sovietica vantava un certo numero di navi da guerra, con 1.053 pezzi di equipaggiamento navale ai suoi confini, una cifra che oggi può essere paragonata al numero di navi delle moderne potenze marittime mondiali.

sottomarini

Cambiamenti nelle dimensioni della flotta sottomarina russa dopo il crollo dell'URSS e negli ultimi 25 anni

Oltre alle navi da guerra, anche le navi mercantili sono importanti e vale la pena parlarne. Per cominciare, facciamo una stima delle più grandi flotte del mondo.

1. LA NAVIGAZIONE USA

По состоянию на начало 2024 года численность кораблей флота США составляет 289 единиц. Кроме того, США являются мировым лидером по числу авианосцев, их 11 штук. Флаг военно-морских сил украшен бело-красными полосами и изображением змеи с надписью «Не наступай на меня».

portaerei

Le flotte più numerose e tecnologicamente avanzate appartengono agli Stati Uniti.

Come parte della Marina degli Stati Uniti:

  • Portaerei Nimitz - 10;
  • portaerei Gerald R. Ford - 1;
  • i cacciatorpediniere della squadriglia URO - 69;
  • Incrociatori missilistici Ticonderoga - 22;
  • motovedette e altre imbarcazioni - 31;
  • sottomarini - 71 e altri.

La composizione è diversa non solo dal punto di vista quantitativo, ma anche da quello qualitativo. Le navi statunitensi sono dotate di equipaggiamenti moderni. La flotta conta 33.2507 uomini. Ha una posizione dominante nel Pacifico, che si è assicurata nella Seconda Guerra Mondiale spiazzando il Giappone.

bandiera

Marina degli Stati Uniti Huise

2. LA MARINA MILITARE DELLA PRC

La marina militare che cresce più rapidamente al mondo è quella cinese, con un aumento delle unità navali da parte dello Stato ogni anno. Mao Zedong parlò per la prima volta di costruire questo tipo di forza nel 1949. Oggi la struttura è divisa in tre flotte:

  • Nord;
  • Sud;
  • Est.
La marina cinese

La flotta cinese è quella che cresce più rapidamente al mondo

La Cina si confronta ora con il Giappone e solleva anche valide preoccupazioni per il governo degli Stati Uniti. Il numero di navi di vario tipo alla fine del 2018 è di circa 465, con oltre 324.000 effettivi. È al primo posto al mondo per una serie di parametri dimensionali:

  • sottomarini diesel;
  • missili e pattugliatori (100 per ogni tipo);
  • mezzi da sbarco.

È importante notare che le navi anfibie statunitensi sono superiori a quelle cinesi in termini di stazza e capacità. La Cina sta creando basi esterne nel Pacifico e nell'Oceano Indiano per garantire il rifornimento di carburante ininterrotto della flotta. Ad esempio, le navi cinesi fanno scalo nei porti di Gwadar (Pakistan), Victoria (Seychelles), Yangon (Myanmar) e così via per il rifornimento di carburante in base a un accordo speciale.

Leggi anche:  In quale ordine guardare Star Wars

3. marina russa

Il principale avversario degli Stati Uniti in mare era considerato l'URSS e il suo successore, la Russia. Il numero totale di navi militari russe alla fine del 2018 era di 270, ma questo include quelle in riserva e in fase di ammodernamento. La metà di esse è utilizzata attivamente. Sono previste altre 54 navi militari entro la fine del 2020 e oltre 100 dopo sette anni. La priorità è rappresentata dai sottomarini con armamento missilistico avanzato.

sottomarino

Il Dmitry Donskoy è il più grande sottomarino al mondo

Il problema principale della Marina russa è la mancanza di navi per i viaggi a lunga distanza, una lacuna che dovrà essere colmata entro il 2020. La Russia rivendica anche l'Artico come area di sviluppo futuro. sono in fase di sviluppo i progetti per gli elicotteri Mi-38 e Mi-26 per le condizioni meteorologiche avverse.

La sede principale si trova nel complesso dell'Ammiragliato a San Pietroburgo.

4. la Forza di autodifesa marittima giapponese

La forza di autodifesa marittima del Giappone è stata istituita nel 1954 ed è composta da quattro gruppi:

  • formazione;
  • scorta;
  • sott'acqua;
  • aviazione.
Marina giapponese

Il nuovo cacciatorpediniere giapponese classe Shiranui

Il Giappone ha una flotta di 70 navi da guerra, tra cui 17 sottomarini, tre portaerei leggere e circa 40 cacciatorpediniere. Lo scopo principale delle truppe è quello di garantire la sicurezza del Paese, ma la legge ora consente alle forze armate di agire in modo diverso se necessario.

L'ISF giapponese conta 45.000 ufficiali e marinai. La Guardia Costiera è un'unità separata e non è amministrata dal Ministro della Difesa.

5. la Marina indiana

Oggi l'India possiede una delle flotte più grandi e potenti del mondo, anche se 5 anni fa era occupata dalla Gran Bretagna, un tempo grande potenza marittima, e dispone di 50 navi:

  • portaerei - 1;
  • sottomarini diesel - 13;
  • fregate - 14;
  • portaerei leggera - 1;
  • cacciatorpediniere - 11 e così via.

In India, il gruppo di navi da combattimento è diviso in 3 unità: di superficie, sottomarina, ausiliaria. Il numero di truppe regolari è di 58350 unità.

Marina indiana

La nuova corvetta indiana Kiltan

Nel 2012, l'esercito ha posato sei sottomarini di tipo Scorpene, che presto si aggiungeranno alla forza navale.

Marine della Federazione Russa

Oltre a una chiara divisione in forze sottomarine, forze di superficie, aviazione navale e forze costiere, esiste una divisione territoriale. Ogni marina ha un proprio quartier generale, che fa capo al Comandante in Capo della Marina. Vediamo l'elenco delle associazioni navali, la loro potenza di combattimento e i loro compiti. Il Comandante in Capo della Marina è l'ammiraglio M.A. Evmenov.

Bandiera rossa Flotta del Nord

Il più grande dei cinque distretti militari marittimi in termini di composizione è il Distretto Nord, con sede a Severomorsk e comandato dal viceammiraglio A.A. Moiseyev.

Flotta del Nord

"Pietro il Grande di guardia sulle coste settentrionali del Paese

La storia delle Forze Marittime del Nord è iniziata nel 1933, anche se Pietro il Grande costruiva navi al freddo già alla fine del XVII secolo. È l'associazione più "giovane". La forza di combattimento si basa su sottomarini siluranti e nucleari, antisommergibili, missili e portaerei con l'ammiraglia Pietro il Grande, che è un incrociatore missilistico pesante.

Leggi anche:  Dove si vive meglio: una classifica del tenore di vita nel mondo

Dal 2014 fa parte del quinto distretto militare russo, il Nord, sotto la cui protezione si trovano la Nenets AO, la Repubblica di Komi e le regioni di Murmansk e Arkhangelsk. La priorità è proteggere gli interessi del Paese nell'Artico.

Stendardo rosso Flotta del Mar Nero

La flotta garantisce la sicurezza del Paese nelle aree del Mar Nero e del Mediterraneo ed esiste dal 1783. Dopo l'annessione della Crimea, l'imperatrice Caterina II emise un decreto che stabiliva un'alleanza di truppe nella regione. Nello stesso anno, 11 navi della Flottiglia di Azov entrarono nella baia di Akhtiarskaya, dove in seguito fu fondata la città di Sebastopoli.

Flotta del Mar Nero

La nave ammiraglia Moskva ha lasciato Sebastopoli per le riparazioni programmate nel 2018

Oggi le forze navali sono comandate dal viceammiraglio I.V. Osipov. La forza è di 25.000 marinai e ufficiali. Il quartier generale ha sede a Sebastopoli e fa parte del Distretto Militare Meridionale. Le truppe sono attualmente in attesa di ulteriori navi. L'ammiraglia delle forze del Mar Nero è l'incrociatore missilistico Mosca. Comprende anche

  • Sottomarini diesel Warshawianka, che si sono comportati in modo eccellente nelle operazioni di combattimento in Siria;
  • grandi mezzi da sbarco dei progetti 775, 1171;
  • dragamine e navi antisommergibile e altri.

Entro il 2022 saranno consegnate anche la piccola nave missilistica Kozelsk, cinque pattugliatori e navi cisterna.

Flotta del Pacifico

Il quartier generale della TOF si trova a Vladivostok ed è comandato dall'ammiraglio S.I. Avakyants:

  • L'ammiraglia del Progetto 1164, l'incrociatore Varyag;
  • Navi antisommergibile del progetto 1155;
  • squadroni di dragamine;
  • corvette;
  • Piccole navi missilistiche e antisommergibile, ecc.

Il compito principale è quello di garantire la sicurezza della Federazione Russa nell'Oceano Pacifico. La verifica del 2017 ha classificato l'Alleanza del Pacifico come la migliore in termini di qualità dell'addestramento al combattimento.

Flotta del Pacifico

L'incrociatore missilistico Varyag nel Mediterraneo

Il primo viaggio in mare delle navi russe dall'Estremo Oriente risale al XVII secolo. Nel 1716 fu fondato un porto a Okhotsk, che era una base di costruzione navale. Il primo esploratore delle coste orientali e dei territori vicini fu il cosacco Ivan Moskvitin. In seguito la rotta fu utilizzata dai mercanti siberiani, che commerciavano pellicce.

Oggi la flotta è in fase di ammodernamento e ampliamento.

Due volte Bandiera Rossa Flotta del Baltico

Con sede a Kaliningrad, il BF due volte rosso ha un importante significato strategico. Il comandante è l'ammiraglio A.M. Nosatov. La prima nave fu impostata nel 1703 per ordine di Pietro il Grande e fu chiamata Standart. La base era considerata Kronstadt.

Flotta del Baltico

Il cacciatorpediniere "Persistent"

La storia della BF conosce centinaia di battaglie vittoriose. Il suo stato moderno è un'associazione importante, che comprende forze costiere e navali, nonché l'aviazione navale. La nave ammiraglia è il cacciatorpediniere Persistent.

Il BF è attivamente impegnato con la Forza Nord, con 33.200 uomini in servizio qui.

Flottiglia del Caspio

Ad Astrakhan, sotto il comando del contrammiraglio S.M. Pinchuk, ha sede la flottiglia che si trova nel Mar Caspio chiuso. È l'unità più potente in questa area di responsabilità e comprende:

  • motovedette;
  • piccole imbarcazioni da combattimento;
  • Mezzi da sbarco e grandi imbarcazioni da combattimento;
  • dragamine.
Caspio

Una potente flottiglia del Caspio

C'è una minaccia terroristica nell'area del Mar Caspio, quindi i caccia devono essere sempre pronti. 85% della flottiglia è rappresentato da nuovi mezzi tecnici. Gli hovercraft hanno due basi: a Kaspiysk e a Makhachkala.

Leggi anche:  I modi migliori per sbarazzarsi dei postumi di una sbornia

La più grande flotta mercantile

Anche il commercio oceanico è in piena espansione, con un numero crescente di navi di grande dislocamento: portacontainer, petroliere e altre. Quando si registra legalmente una nuova nave, il porto d'origine è importante. I marittimi sanno bene che le rigide condizioni di registrazione e tassazione in patria richiedono molto tempo e denaro. Così si scopre che la più grande flotta mercantile del mondo appartiene a Panama.

Panama

Un piccolo Stato americano possiede il Canale di Panama e non costruisce grandi navi. Allo stesso tempo, Panama è proprietaria di un'enorme flotta. È tutta una questione di "bandiera di convenienza". Quando si registra una nave a Panama, l'armatore paga una piccola tassa e può reclutare un equipaggio per pochi soldi. La registrazione viene spesso effettuata online. Inizialmente la bandiera di Panama è stata scelta dalle navi americane che volevano vendere alcolici ai passeggeri durante il proibizionismo. Mentre nel 2005 il numero di navi di Panama ha raggiunto le 4688 unità, oggi il numero supera le 9000 unità.

bandiera a portata di mano

La bandiera di Panama si è rivelata la più conveniente per le navi mercantili e passeggeri di tutto il mondo.

Liberia

La Liberia ha fatto tesoro dell'esempio di Panama e ha iniziato a fornire una registrazione semplificata. Da tempo si parla del numero di flottiglie mercantili. La Liberia è uno degli Stati più poveri del mondo e la "bandiera di comodo" è una voce importante del suo reddito.

Flotta

Gli incidenti che coinvolgono navi battenti bandiera liberiana sono in aumento a livello globale

Cina

La Cina sta consolidando la sua posizione in mare. Gli scambi commerciali nell'Oceano Pacifico e Indiano sono in aumento. Il settore della costruzione navale è controllato dallo Stato. L'industria ha registrato una crescita nel 1999. Oggi, il tonnellaggio totale della Cina supera le 170 tonnellate lorde.

navi mercantili

La Cina possiede la più grande nave cisterna di minerali al mondo

Giappone

Il traffico merci del Giappone è in aumento dal 2010, con un incremento del numero di navi battenti bandiera da 673 a 2.070. La rotta principale è quella dell'Oceano Pacifico.

la più grande flotta

Un gran numero di ordini per la costruzione di navi viene evaso da Mitsubishi Heavy Industries.

Singapore

Al quinto posto della lista c'è Singapore, leader economico del Sud-Est asiatico. Il numero di navi portarinfuse, petroliere, portacontainer e navi reefer aumenta ogni anno. Il motivo per cui ci si registra a Singapore è la convenienza della bandiera. In particolare, anche la Mongolia, la Bolivia e la Moldavia, che non hanno sbocco sul mare, offrono la registrazione marittima e dispongono di flotte.

navi

Porto di Singapore

Conclusioni

  1. La flotta più grande del mondo appartiene agli Stati Uniti, che dispongono di 289 unità navali e gruppi di aviazione. Nella top five figurano anche le forze navali di Cina, Russia, Giappone e India.
  2. La più grande associazione delle forze navali russe è la Flotta del Nord.
  3. Panama, Liberia e Cina hanno le più grandi flotte mercantili del mondo.
Condividi
Inviare
Fresco
Popolare
Комментариев: 3
Vernix

Интересно, если бы либералы при содействии США и Англии не призвели распил большого количества кораблей СССР, то сколько бы было военных кораблей в России и сколько в очередной раз по вине либералов страна понесла и до сих пор несёт убытки для восстановления флота., простым языком страна недополучает для необходимого роста социальных обеспечения и в том числе жильё, медицина, образование, наука. Может пора начать спрашивать с виновных уничтожения мощи страны и траты на её восстановление- а то они уж больно, Навальные, Собчаки,…пекутся о народе ими ограбленного

Dimit

Già, quegli stessi liberali, in particolare Chubais (la compagnia di navigazione del Baltico con il suo diretto coinvolgimento), i gabbiani e così via, e le stesse persone nell'attuale governo sono quelli che sono stati saccheggiati

Вопрос

А где инфографика?

Lascia un commento

l'indirizzo non sarà pubblicato